Pagine

martedì 4 aprile 2017

Torta-Budino alla vaniglia cocco e farina di quinoa



Eccomi, sono tornata! Per il mio ritorno, dopo un po' di tempo, da oggi vi propongo le ricette di Bela Gil, chef dietologo culinarista e ospite del programma televisivo GNT brasiliano che predica il mangiare sano con gusto e qualità. Bela è autrice di premiati libri di cucina brasiliana con ricette, informazioni sugli ingredienti e suggerimenti di stile di vita a vantaggio della salute del corpo e l'ambiente. Figlia del cantante brasiliano Gilberto Gil e Flora Gil, Bela supporta diversi progetti sociali, tra cui le scuole pubbliche e private. "Bela infanzia" è un progetto che insegna ai bambini a mangiare meglio per la lotta contro l'obesità infantile. Bela insegna anche corsi di cucina oltre che a dare lezioni in tutto il paese.



Ingredienti:
2 uova medie bio
400ml di latte di cocco 
60 g di zucchero di canna
80 g di farina di quinoa
1 baccello di vaniglia
L'olio di cocco (per ungere la teglia nel caso non si voglia fare il caramello) 
Per il caramello:
80 g di zuccherro


Preparazione:
Per preparare il caramello:

Far sciogliere a fiamma bassa, lo zucchero  in un pentolino dal fondo spesso fino a dorarlo bene . Una volta pronto, versare il tutto nello stampo o nella pirofila del budino, spalmandolo per tutto il fondo e ai lati del recipiente.




Preparazione del budino:

Preriscaldare il forno a 180°. Riunite in una terrina il latte di cocco, lo zucchero e i semini contenuti nel baccello di vaniglia, mescolate fino a ottenere una consistenza soffice. Aggiungere le uova e sbattere fino a quando non si sono amalgamate per bene e per ultimo aggiungere la farina di quinoa un poco alla volta per ottenere un impasto liscio e omogeneo. Versate il tutto nello stampo (da 20 a 22 cm) tipo ciambella o nella pirofila del budino già caramellata e cuocere in forno basso per 40 minuti circa.
Non sfornare subito il budino, lasciarlo ancora nel forno per almeno 10-15 min. Quando è freddo, riporlo in frigorifero per almeno 2 ore e, sformare con atttenzione, per poterlo capovolgere sul vostro bel piatto. Va servito freddo.











   


lunedì 4 luglio 2016

Pizza con cuore di palma e formaggio di manioca Pizza de palmito e queijo de mandioca







Ciao a tutti i miei followers! Eccomi tornata dopo quasi un anno in cui però ho lavorato per 
voi... dopo un ritorno in Olanda dalla mia famiglia, ho partecipato ad alcuni eventi dell'Expo Milano 2015 ad Aquae a Venezia rappresentando il mio Brasile! A breve potrete vedere le foto e i video di questa esperienza!
Sono anche stata a a Milano dove ho rappresentato l'America del Sud alla Faber Street Food Academy!
Torno con questa  ricetta vegana, gustosa ma leggera e sana!

 
Ingredienti


300 ml di salsa di pomodoro
300 grammi  di cuore di palma(Palmito)
300 grammi di formaggio di manioca
500 grammi di farina manitoba  
25 grammi di lievito di birra
1 cucchiaio di zucchero
q.b di basilico
q.b. olio di oliva extravergine
q.b di sale


Preparazione 

Per la base della pizza di cuore di palma e formaggio di manioca sbriciola il lievito in una tazza, unisci uno o due cucchiai di acqua tiepida, lo zucchero e lascia riposare per qualche minuto. Forma una fontana con la farina e il sale su una spianatoia, unisci il lievito, aggiungi circa 300 ml di acqua tiepida ed inizia a lavorare l'impasto incorporando progressivamente la farina verso il centro fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica;
Metti l'impasto in una terrina capiente, coprila con un panno umido e lascialo lievitare in ambiente tiepido per quasi 2 ore fino a che il suo volume non sarà raddoppiato;
Prepara il forno ad una temperatura di 250° e nel frattempo suddividi la pasta in 4 parti, stendila direttamente sulle teglie unte di olio formando 4 dischi. Cospargi la base di pasta con la salsa di pomodori ed infornala per circa 5 minuti, poi aggiungi il formaggio di manioca a fette, i cuori di palma tagliati a rondelle  ed irrora con un filo d'olio. Cuoci per altri  10/15 minuti ed a fine cottura spolvera la pizza di cuore di palma e formaggio di manioca con una leggera macinata di pepe nero e guarnisci con un ciuffo di basilico fresco.








































  Formaggio di manioca, la ricetta che troverete cliccando qui